Infected Malignity: Re:bel

0
Condividi:

Ver Sacrum Una volta tanto, un gruppo nipponico non affiliato alla scena Visual Kei! Gli Infected Malignity propongono un death metal brutale e violentissimo, fatto di riffoni grassi e micidiali che vi martelleranno inesorabilmente. Non inganni l’interlocutoria intro “Waltz of the rebellion”, quasi psichedelica nel suo costrutto, una volta terminata, da “Fictitious follower (and conceit man)” in avanti, sarà il massacro soniko imbandito da Katsuyuki Oota (gorgogliante vocalist sostituito nel frattempo da Kouhei Watanabe, da alcuni erroneamente reso titolare del ruolo) e dai due Sugano, Takuma alle chitarre e Yuuto alle drums (una macchina!). Non mancano begli stacchi, passaggi rallentati da mosh assicurato, per un disco comunque indicato solo ed esclusivamente ai maniaci butchers del genere.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.