Iridio: Endless way

0
Condividi:

Ver Sacrum Ecco un bel ciddì, amici miei, da ascoltare solinghi, magari intenti a contemplare cogitabondi la beltade autunnale d’un tappeto di foglie dai mille cangianti colori, mentre si compie una salutare passeggiata in qualche boschetto immerso nella quiete del riposo che si confà alla stagione corrente. E’ evidente che i tre anni trascorsi dall’esordio (“Waves of life” che segnò la prima uscita della divisione etnico/celtica di Audioglobe, la Standing Stones), sono stati messi a frutto dai due bravi artisti che Iridio si fanno nomare, la cifra stilistica che pondera la undici tracce di “Endless Way” è sorprendentemente elevata, come dimostrato dalla coppia d’apertura “Golden skies” e “Time to leave”. Eccellente l’apporto vocale della Valentina, mentre lo strumentismo accorto esibito da Franz Zambon accresce il valore d’ogni singolo episodio, ed è perfettamente e filologicamente calato nel contesto dell’opera, la quale davvero ci fa indugiare sulle pregevoli ambientazioni medievaleggianti opportunamente rilette dal duo. Non a caso poc’anzi citavo mutevoli tonalità, in quanto il disco ha in serbo sorprese ad ogni svolta che il cammino intrapreso ci fa compiere, un viaggio che s’affronta collo spirto lieto del peregrino, pronto bensì ad affrontare pure le difficoltà che inaspettate ed inevitabili possono rivelarsi ad ogni passo. Perchè trattasi del resoconto musicato di un immaginario itinerario compiuto da una giuovine, la quale accompagna il padre mercante attraverso le campagne dell’Europa, visitando città e villaggi, ove fiere si tengono ed ove moltitudini sìincontrano, si sfiorano, genti diverse che così mettono a confronto tradizioni e vicende personali. Lavoro godibilissimo, “Endless way” scivola con disinvoltura da toni celticheggianti ad altri tipicamente mediterranei, senza mai smarrire il senso profondo del suo essere unico. Mi sono innamorato, subito, di queste dolci ballate, le mie preferite di questo ultimo scorcio del 2007.

TagsIridio
Condividi:

Lascia un commento

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.