Colony 5: Buried Again

0
Condividi:

Ver Sacrum Dopo un lungo periodo di silenzio durato circa tre anni (l’ultimo album, il mediocre Fixed, risale infatti al 2005), tornano alla ribalta i Colony 5. Buried Again è il quarto album della formazione svedese e si può ben dire che la lunga pausa ha giovato ai nostri, che approdano alla miglior prova della loro discografia. Buried Again è un disco decisamente buono, all’insegna dell’elettro-pop melodico (la voce e l’attitudine continua a ricordami in primis i connazionali Covenant) che da sempre è il trademark dei Colony 5, ma oggi giunto a livelli di maturazione e convinzione mai toccati prima. Buried Again racchiude canzoni immediate e ballabili, a cavallo tra synth-pop ed EBM, con abbondanza di potenziali hits (dal singolo “Knives”, all’iniziale, ottima, “Ghosts”, per arrivare a “Heart Attack”, “End of Desperation”, “Commitment”, ecc…). Un disco di ottimo livello, in grado di compiacere fans vecchi e nuovi della formazione svedese e che, sopratutto, riporta alla ribalta l’elettronica piu’ melodica e raffinata; in tempi in cui abbondano sopratutto i gruppi “harsh”, ce n’era bisogno!

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.