D.B.P.I.T.: Journey To The Center Of Noise

0
Condividi:

Ver Sacrum Puntuale come sempre, ecco la nuova, ennesima uscita discografica del nostro trombettiere industriale. Questa volta siamo di fronte a un disco realizzato facendo un collage sonoro di vari campionamenti raccolti in giro per il mondo da Flavio Rivabella durante i suoi viaggi. Abbiamo così la metropolitana di Berlino, una fontana a Parigi, la stazione di Kyoto, un bus di Budapest, e via discorrendo. Non proprio un’idea originalissima, verrebbe da dire. Journey To The Center Of Noise è un’opera astratta, nella quale l’unico appiglio è dato dalla onnipresente tromba, che, quando è possibile, cerca di fornire una qualche forma di collante ai suoni trattati e processati in studio. L’operazione, al di là della sua concettosità, come prevedibile funziona solo in parte, risultando spesso un pasticcio poco digeribile e pretenzioso (“bells of the distant fate”), che però quando centra il bersaglio lascia il segno (“zombie bugs”). Abbastanza brutto l’artwork, dal taglio troppo casalingo persino per un CD-R limitato a 150 copie. Per i più esigenti esiste una versione ancora più limitata, 20 copie, con un bonus DVD-R con quattro clip.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.