Kamelot: Ghost opera

0
Condividi:

Ver Sacrum Una certo numero di cd usciti nel 2007 erano inizialmente sfuggiti alla mia attenzione, ma adesso (della serie “meglio tardi che mai!”) è davvero arrivato il momento di rimediare. Non potevo quindi fare a meno di parlare dei Kamelot (formazione originaria della Florida e attiva fin dai primi anni novanta, nelle cui fila milita l’ex Conception Roy Khan…) e del loro Ghost opera, un gran bel lavoro che può piacere sia agli estimatori dell’heavy melodico che ai gothic metallers. L’ottavo album in studio degli americani è infatti caratterizzato da sonorità immediate e accessibili che rimandano a vari generi, e che proprio per questo motivo sono difficilmente catalogabili. Pezzi come “Rule the world”, “The human stain” o la titletrack sono un ottimo esempio di quanto appena affermato, non solo perché rimangono impressi fin dal primo ascolto ma perché non si sa bene come inquadrarli o definirli, visto che si collocano a metà strada tra il metal sinfonico, il power e il gothic. Tutto ciò, comunque, non ne sminuisce il valore, anzi li rende particolarmente gradevoli anche a chi mal digerisce l’heavy classico e non sopporta le band-clone, le quali nemmeno si sognano di poter arrivare al livello raggiunto dai Kamelot. Trovare dei difetti al disco non è facile: è molto più semplice fare una lista delle cose che meritano un plauso, vedi gli eccellenti arrangiamenti di cui godono tutte le canzoni o la bella performance dello stesso Roy Khan, vocalist dotato di una buona timbrica ma abile anche nell’interpretazione (non sempre i cantanti del suo genere riescono ad essere così teatrali, drammatici e convincenti!). Per concludere vi segnalo la gustosa riedizione del cd (che sarà pubblicata con il titolo Ghost opera – The second coming), prevista in uscita proprio in questa primavera e contenente un bel po’ di materiale extra, ossia una decina di brani registrati dal vivo, alcune bonus tracks e un paio di video. I fan più accaniti non se la perderanno, ma credo che potrebbe essere un interessante investimento anche per gli altri…

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.