Trisomie 21: Rendez-vous en France/25 Years

0
Condividi:

Ver Sacrum I Trisomie 21 sono una band storica della “cold wave” francese, attiva sin dai primi anni ’80. Il loro nome, per quanto famoso soprattutto nei paesi francofoni, non era sconosciuto all’epoca nemmeno dalle nostre parti. La carriera del gruppo vanta la pubblicazione di numerosi album, quasi tutti licenziati dalla prestigiosa etichetta Play It Again Sam. Il culmine della loro attività si è avuto dal 1983 ai primi anni ’90: nel 2004 c’è il ritorno definitivo delle scene con una formazione che comprende i fratelli Philippe e Herve Lomprez, vere “colonne” della band francese, insieme a Bruno Objoie e Martin Blohor. La loro abbondante discografia è ormai materiale per collezionisti e così i T21, per far conoscere alle nuove generazioni il meglio del loro repertorio, hanno pubblicato questo Rendez-vous en France, una sorta di “best of” composto interamente con pezzi live. Gli amanti della wave più “asciutta” non rimarranno delusi dall’ascolto dell’album che contiene 17 canzoni davvero buone, tra cui episodi assolutamente perfetti come “La Fête Triste”, “Red or Green”, “Midnight of my life” o “A dirge for love”. La formula del quartetto di Lille è tanto semplice quanto efficace: basi elettroniche di tastiere (stile eighties), arpeggi di chitarra pieni di effetti, robusti giri di basso e una pulsante drum machine a segnare il tempo sullo sfondo. La cosa un po’ buffa è il cantato in inglese di Philippe Lomprez, caratterizzato da una marcatissima pronuncia francese che stride davvero molto con le atmosfere secche e austere create dalla musica. Una volta tanto la Alfa Matrix, non esattamente una garanzia in fatto di uscite di qualità, ha licenziato un CD interessante che mi sento di consigliare a tutti gli amanti della wave “ottantiana” (tanto per copiare una definizione del nostro Hadrianus). Segnalo poi che del disco esiste anche una versione limitata (chiamata 25 Years) con un secondo dischetto che farà la gioia dei fan più affezionati della formazione francese, in cui sono presenti 20 pezzi “da collezione”, ovvero inediti, versioni demo di brani famosi e registrazioni live. Bentornati Trisomie 21 (ma che brutto nome vi siete scelti…).

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.