X-Fusion: Vast Abysm

0
Condividi:

Ver Sacrum Il prolifico Jan L. (attivo anche con il side-project Noisuf-X), ad un anno di distanza dal pregevole Rotten to the Core, colpisce ancora con il nuovo Vast Abysm. Se l’anno scorso ero stato piacevolemte sorpreso da Jan, che, pur restando allineato al filone “harsh”, aveva realizzato un disco indubbiamente valido e vario (almeno per quella che è la media del genere), il nuovo disco lo riporta in territori piu’ prossimi ai lavori precedenti, ovvero ad un “harsh-elettro” piu’ canonica. X-Fusion continua a privilegiare le atmosfere oscure ed insane e se dal punto di vista delle musiche, della produzione e degli arrangiamenti questo disco è fatto decisamente bene e nel calderone “harsh” fa la sua brillante figura (altro che Agonoize, tanto per fare un nome a caso), al tempo stesso si appiattisce sulla solita insopportabile voce distorta e su questo stereotipato universo “evil”. Le 13 tracce del cd1 (altri tre brani sul secondo dischetto oltre ad altri bonus in formato mp3) sono troppo simili, seguendo sempre lo stesso canovaccio oscuro e malefico. Disco che potrebbe compiacere tanto i fans piu’ incalliti dell’harsh quanto i black-metallers piu’ “open mind” (del resto sono proprio gli ex-metallari che, piu’ o meno recentemente, hanno ingrossato le file degli ascoltatori di musica elettronica). Chi cerca melodia e maggiore varietà si rivolga invece altrove… ma questo già si sapeva.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.