Steve Von Till: A Grave Is A Grim Horse

0
Condividi:

Ver Sacrum Dopo un piccolo capolavoro come If I Should Fall To The Fields grande era l’attesa del sottoscritto per il nuovo album solista del Neurosis Steve Von Till. Ed è valsa la pena aspettare questi sei anni, perché il nostro non delude le aspettative. È un folk paludoso e oscuro quello che scaturisce dalla sei corde di Von Till, un suono che, a parte la distorsione, è comunque vicino a quello del gruppo madre per atmosfera plumbea e mood generale. La voce avvolgente di Von Till è lo strumento principale che ci accompagna tra le spettrali composizioni che si snodano lente tra tocchi di pedal steel, archi e altri radi e sporadici interventi. Oculata la scelta delle quattro cover: Nick Drake, Lyle Lovett, Townes Van Zandt e Mickey Newberry, che si inseriscono perfettamente nel tessuto dell’album. A Grave Is A Grim Horse è un disco di ammaliante bellezza, che ancora una volta riconferma il talento di Steve Von Till.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.