Underøath: Survive, kaleidoscope

0
Condividi:

Ver Sacrum Sono più di vent’anni che sentiamo parlare del cosiddetto “christian metal”, ma per noi italiani/europei è davvero difficile capire di cosa si tratti, poiché un legame tra la religione di Dio e uno dei generi musicali più estremi che esistono appare a dir poco improbabile. Voi avete mai conosciuto un metallaro (mi riferisco a uno di quelli belli trucidi, ovviamente…) che va d’abitudine a messa? Io no, eppure negli Stati Uniti questa cosa non è poi tanto insolita, e se partecipate a una funzione domenicale rischiate di trovarvi accanto qualche tizio lungocrinito e coperto di tatuaggi che magari sfoggia la maglia dei Cannibal Corpse! Tra le tante band cristiane di nuova generazione ci sono i fuoriclasse Underøath, che con gli ultimi due album in studio (They’re only chasing safety, del 2004, e Define the great line, del 2006) hanno addirittura scalato le classifiche di vendita americane, ottenendo un enorme successo tra i fan dello screamo-post-core. Proprio dai dischi appena nominati sono tratti i brani raccolti in Survive, kaleidoscope, che include sia un cd live che un DVD contenente la registrazione di un concerto tenuto all’Electric Factory di Philadelphia nell’ottobre 2007. La release in questione serve da antipasto in attesa dell’uscita del nuovo platter di Aaron Gillespie e compagni, ma soprattutto ci fa capire che dal vivo il sestetto è una vera forza, e non teme il confronto con nessuno. La sua particolarità è quella di sapere abbinare parti ultra-grezze e aggressive con momenti melodici degni del miglior gruppo post-rock, e pezzi come “Returning empty handed”, “It’s dangerous business…” o “Casting such a thin shadow” stanno a dimostrare che anche in versione live la potenza e l’armonia che caratterizzano il sound proposto dai floridiani non vanno minimamente perse. Un lavoro che fa venire l’acquolina in bocca, questo è poco ma sicuro!

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.