Wall Project: Between dreams & dust

0
Condividi:

Ver Sacrum Wall Project è la creatura artistica di Claudia Wall, una musicista cilena che esordisce sulla lunga distanza con questo Between dreams & dust, pur essendo il progetto già esistente da qualche anno; la Fossil Dungeon si conferma in grado di scovare interessanti talenti in giro per il mondo, visto che questo CD è, a mio parere, decisamente di buon livello pur trattandosi di un’opera prima. L’ambito musicale è quello della musica eterea con tendenze all’ambient più che alla musica antica o etnica, con discrete reminescenze classicheggianti: per intenderci, non siamo troppo lontani dai Black Tape For A Blue Girl anche se l’accompagnamento della strumentazione acustica (in particolare del pianoforte) danno un’impressione di maggiore solidità o dagli Area (quelli americani, ovviamente…). Claudia Wall ha una bella voce, che ama sfruttare più per i vocalizzi che per cantare veri e propri testi e, devo dire, in questo frangente la mancanza delle liriche da seguire fedelmente non si fa affatto sentire. A tratti il suono si fa leggermente più pomposo senza mai raggiungere livelli “orchestrali” ma mantenendo una dimensione sempre piuttosto minimale. Piuttosto piacevole anche l’uso delle tastiere dal suono delicato, talvolta accompagnate da strumenti acustici come il bastone della pioggia maneggiato con estrema cautela. Il limite principale del disco in oggetto è, probabilmente, che non è particolarmente ricco di spunti o di variazioni e alla lunga può risultare leggermente monotono ma credo che un po’ di esperienza in più possa sicuramente giovare sotto qusto aspetto. In ogni caso si tratta di un nome che sarà bene tener d’occhio.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.