Slipknot: All hope is gone

0
Condividi:

Ver Sacrum A quattro anni dalla pubblicazione di Vol. 3: (The subliminal verses) riecco apparire i nove psicopatici di Des Moines (Iowa), con un look nuovo di zecca e un bell’album di inediti fatti apposta per conquistare le alternative-charts di mezzo mondo. Sulle maschere c’è poco da dire, difatti i nostri sembrano usciti direttamente da The Texas chainsaw massacre e fanno a gara con Leatherface in quanto a bruttezza, mentre il disco tutto è tranne che ripugnante e dimostra che la lunga pausa presa dalla band dopo la realizzazione del terzo lavoro è stata preziosa e salutare. Sono tanti gli umori e le emozioni che le dodici canzoni del cd (più le tre bonus tracks incluse nell’edizione speciale) sembrano rappresentare, si va infatti dall’aggressività dei due singoloni “All hope is gone” e “Psychosocial” alle atmosfere pacate di “Snuff” (una simil-ballad che ricorda fin troppo quanto fatto dal cantante Corey Taylor con il suo side-project Stone Sour…) passando per gli sperimentalismi di “Gehenna”, uno tra brani più inusuali che gli Slipknot hanno composto fino ad oggi. Che questo sia l’ennesimo album con il quale i nove rendono omaggio ai vari sottogeneri del metal estremo è piuttosto ovvio (basta ascoltare pezzi come “Vendetta” o “Butcher’s hook” per capire che il death/thrash ha significato qualcosa per loro!), ma facendo particolare attenzione si può notare che Joey Jordison e compagni non si limitano a un bel copia-incolla e fanno riferimento ai “concetti base” della materia (vedi certe strutture o passaggi che risultano familiari ad ogni metal-head che si rispetti…) per poi elaborare il loro personalissimo sound. Al solito è molto bello il lavoro fatto dai tre percussionisti (ossia Crahan, Fehn e il già citato Jordison), da sempre i veri punti di forza del gruppo, ma anche Taylor si conferma come uno dei vocalist più interessanti della scena, soprattutto a livello interpretativo. Un nome una garanzia insomma, e se siete tra quelli che prima dell’uscita del disco avevano parecchi dubbi sappiate che adesso potete dormire sonni tranquilli!

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.