This Void Inside: Dust

0
Condividi:

Ver Sacrum Torna in pista Dave Shadow, ex-voce dei gothsters My Sixth Shadow (dai quali proviene pure il keys-man Dani), e lo fa con un nuovo progetto che ricalca stilisticamente quanto già proposto con la sua prima band. Un rock darkeggiante ed ammiccante, sensuale nelle sue ambientazioni più morbide, altrimenti grintoso e caratterizzato da belle digressioni strumentali. La strada maestra viene seguita senza imporre deviazioni al cammino, e questa mancanza d’osare inficia il lavoro per quanto riguarda novità e freschezza compositiva, è comunque da rilevare che il disco si lascia ascoltare con piacere nelle sue intierezza (non vi sono episodi particolarmente incisivi tanto da elevarsi decisamente al di sopra degli altri, ma nemmeno imbarazzanti pause). Inutile citare fonti d’ispirazione o coordinate stilistiche, chi apprezza il goth più di maniera, come va di moda oggidì, certamente apprezzerà queste dodici canzoni tra le quali non mancano, come di prassi, le ballate. Molto buona la produzione (ma adesso che a scuola hanno abolito i giudizi, come la mettiamo?), gradevole il booklet, Dave ed amici (da rilevare che due pezzi sono composti in collaborazione con Victor Love) ci conducono per mano nel loro mondo obscuro sì, ma non troppo. Curato pure il look del combo, che implementa a dovere un lavoro professionale che non mancherà di attirare le attenzioni di chi di questi suoni si ciba quotidianamente.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.