Black Heaven: Negativ

0
Condividi:

Ver Sacrum Negativ è il sesto album per i Black Heaven di Martin Schindler (attivo anche col progetto Mantus), band che rimane fedele alle sonorità elettro-gothic di cui è una delle principali rappresentanti. Il nuovo disco ci propone quindi atmosfere prettamente “dark”, a cavallo tra Blutengel (“Glut und Asche”, “Egal” e “Staub zu stein” hanno una buona base ritmica, che le può far approdare anche sul dancefloor) e Diary of Dreams (si ascoltino voce e musiche di “Violent acts of hate”) e anche se in alcuni episodi si rischia di cadere nello stucchevole (tremenda “Der leiermann”, noioso brano per voce e pianoforte, mentre “Von hier zu den sternen” di primo acchito mi ha ricordato gli Illuminate), va riconosciuto che musiche ed arrangiamenti sono (quasi sempre) di buon livello, certamente superiore alla media. Negativ è quindi un disco che piacerà certamente a chi apprezza l’elettro-gothic di matrice tipicamente tedesca, ma che (anche per via del cantato, prevalentemente in lingua madre) immagino sia destinato a restare un fenomeno quasi esclusivamente confinato all’interno dei confini natali.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.