Die Form: Best of XXX

0
Condividi:

Ver Sacrum Trenta anni di carriera meritano un’adeguata celebrazione, ecco quindi Best of XXX, opera che sarebbe limitativo liquidare come il solito “best of”. Philippe Fichot ha fatto le cose in grande, curando molto, come sempre, l’aspetto estetico oltre a quello sonoro: un elegante box limitato a 1999 copie, con confezione nera rigida che racchiude tre cd ed un booklet che riprende l’artwork dei dischi da cui sono tratti i brani qui inclusi: una splendida galleria di immagini erotiche stampate su carta lucida. Per dare ulteriore “appeal” alla raccolta, tutti i pezzi sono stati remixati e vengono quindi proposti in versioni diverse dalle originali. E’ così in una nuova veste che sfilano davanti a noi pezzi storici come “Silent order”, “Savage Logic”, “Bite of God”, “Slavesex”, “Chronovision”, “Telemat”, “Cantique”, “Doctor X”, ecc… il mondo sensuale e visionario di Philippe ed Eliane prende forma tra le note dei loro brani. La sterminata discografia del duo francese viene riassunta in 28 brani che ci offrono una panoramica esaustiva sulla musica dei Die Form, progetto in cui Philippe Fichot riversa il suo talento sonoro e visivo (per quei pochi che non lo sapessero, è lui l’autore delle foto che corredano da sempre i suoi lavori). Non è certo esagerato definire i Die Form come un gruppo storico della scena elettronica “oscura” e Best of XXX ne è la migliore testimonianza: uno dei “must” del 2008, un’opera imperdibile tanto per chi ha già tutti i loro dischi, quanto per i neofiti.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.