The Spiritual Bat: Through the shadows

0
Condividi:

Ver Sacrum E’ con gran gioia che accolgo la più recente concretizzazione dell’estro creativo di Dario e di Rosetta, intenti a perpetuare una sigla, anche se parzialmente modificata la sostanza rimane la stessa, giustamente assai apprezzata, e che fece da laboratorio per altre iniziative di gran successo. E la title-track, posta opportunamente in apertura, riallaccia i fili tra passato e presente, risolvendosi in una piece gothicissima aderente perfettamente alla tradizione sonora del genere. Ma a sorprendere, in Through the shadows, sono anche situazioni particolarissime come quelle evocate dal flauto del Maestro Bruno Paolo Lombardi in “Wandering on Cobble Hills”, in “Prague” ed in “Primordial call”, quasi un omaggio ad una precisa corrente della musica italiana che negli anni settanta trovò vasta eco pure oltre confine. Un effetto decisamente cinematografico, che si affianca a quanto proposto ad esempio da Il Segno del Comando, richiamando alla memoria le colonne sonore di quegli sceneggiati che ancor oggi trovano estimatori, in virtù di qualità descrittive impareggiabili. L’idea di inframmezzare ai cantati questi particolari strumentali ingenera nell’ascoltatore una strana sensazione, quasi di attesa, come se, percorrendo un vicolo obscuro, ad ogni sua svolta ci si possa palesare una sorpresa, ovvero d’imbattersi in qualcosa di misteriosamente stupefacente. La chitarra ficcante di Dario e la voce di Rosetta si rincorrono in “Wish power” ed in “Newdance”, una ventata di freschezza che esplica la maturazione artistica del duo, pronto ad affrontare nuove sfide, a percorrere nuove strade creative, col coraggio di chi è consapevole dei propri mezzi, come confermato in “Waltz”. “Twins” e “In the golden cage” richiamano atmosfere americaneggianti (Requiem in White ed altri), altrove emergono riferimenti alla new-wave (“Trance”). L’elemento di continuità è rappresentato dalla citazione firmata da Luigi Pacioni, la di cui “Visione antropomorfa” suggella questo positivo Through the shadows.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.