dARI: Sottovuoto generazionale

0
Condividi:

Ver Sacrum Dopo averci tormentato per tutta l’estate con il ritornello “acchiappa-cervelli” di “Wale (tanto wale)”, i dARI se ne escono fuori con un cd di debutto sorprendente e pieno zeppo di brani efficaci e divertenti. Chi credeva che la band di Aosta non riuscisse ad andare al di là di un singolo azzeccato dovrà quindi ampiamente ricredersi, iniziando a capire che questi quattro ragazzi super colorati e dalle capigliature sparate sono molto più del “fenomeno per teen-ager” che hanno rappresentato finora… Sottovuoto generazionale è infatti un disco furbissimo che va a velocità alterne, con pezzi al fulmicotone abbinati a ballate power-pop, ma il fulcro della questione è che tali canzoni, a prescindere dal dinamismo più o meno accentuato, ti si stampano in testa dopo massimo due ascolti, e a quel punto lì sono solo cavoli tuoi perché difficilmente riuscirai a scordarle!! Escludendo il singolone di cui sopra ci sono un sacco di episodi degni di nota, vedi ad esempio i tiratissimi “Per piacere”, “Gp a 100 all’ora”, “Cambio destinazione” o i più rilassanti “Play and stop”, “Non pensavo” e “Come m’hai”, ma in generale tutto l’album scorre via liscio come l’olio lasciando una buona impressione. Per definire il sound del gruppo è stato tirato fuori il termine “emotronik”, ma per chiarire meglio di cosa si sta parlando potrei dire che le componenti che danno vita ai brani del cd sono un po’ di pop, un po’ di rock e parecchia elettronica in “stile videogame”, il tutto unito a un’attitudine da “figli illegittimi di Alberto Camerini” utile a rendere il prodotto ancora più gustoso e allettante. Che i dARI siano una party-band è indiscutibile, ma in loro c’è anche della genialità e il fatto di aver scatenato un putiferio (in Italia c’è chi li adora ma anche chi li odia a morte!) lo dimostra appieno: probabilmente in molti vorrebbero essere al loro posto, ma riuscire a fare un simile exploit non è certo da tutti…

TagsdARI
Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.