Seabound: When black beats blue

0
Condividi:

Ver Sacrum Ogni volta che ascolto e successivamente recensisco un disco dei Seabound, non posso fare a meno di pensare alla parola “classe”; questo termine calza perfettamente alla musica del duo tedesco è When black beats blue ce ne dà l’ennesima riprova. Non siamo al cospetto di un nuovo album dei Seabound, ma di un disco comunque prezioso poichè racchiude alcune delle loro migliori canzoni in versioni rare o inedite. Spinath e Vorbrodt hanno attinto alla loro discografia includendo nel disco vere e proprie chicche, come il remix dei Die Form per “Domination”, originariamente edito sul sampler Septic vol.7, “The Promise (club version)”, tratta dal cd2 incluso solo nella “limited edition” dell’album Double Crosser, il remix di Haujobb per “Contact” (già incluso nell’omonimo cd-single), ecc… Tra i brani in cui mi imbatto per la prima volta, citazione in particolare per il consueto tocco di minimalismo oscuro che Forma Tadre regala a “Scorch the ground” e di contro, alla convulsiva elettro-industrial di Mindless Faith in “Domination vs Bound”. A chiudere il cd, una versione “live” di “Watching over you”, registrata a San Francisco con Spinath a duettare con Regan Jones degli Iris. Un bel disco consigliato ai fans dei Seabound ed a tutti ciò che apprezzano l’elettronica fatta con gusto e classe.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.