Supreme Court: Keep calm + Carry on

0
Condividi:

Ver Sacrum Lasciata la Black Rain, Kay Hartel approda su Infacted per cui realizza il nuovo Keep Calm + Carry on, terzo album della discografia di Supreme Court. Ho già sottolineato in passato come la fuoriuscita di Kay dai DavaNtage sia stata, amio avviso, un danno tanto per lui, quanto per i suoi ex compagni ed anche l’ascolto di questo nuovo disco non mi fa cambiare idea. In realtà Keep calm + Carry on è forse il migliore dei tre album realizzati come Supreme Court, ma rimane pur sempre un disco di “harsh-elettro” e pur se con tratti pregevoli, non si affranca dalle caratteristiche negative di questo filone. Tutto sommato il nuovo disco offre diversi buoni brani (la title-track, “Shed of blood”, “Everyday tragedy”, “We’re on the march”, “Crouching to the bitter end”) sopratutto per quanto riguarda la parte musicale, ma ciò che proprio non va è la voce, sempre piu’ distorta e fastidiosa; un retaggio dell’harsh-industrial che va a compromettere il giudizio di brani assolutamente validi dal punto di vista strumentale. Da segnalare la partecipazione al disco di due ospiti prestigiosi come Leaether Strip (nei brani “Aeuropa” e “Overkill”) e Feindflug per l’iniziale “Loosing game”, anche questi sono brani piu’ che discreti, che però non fanno altro che aumentare i rimpianti per un disco che avrebbe potuto avere ben altro impatto se le parti vocali fossero state curate in maniera migliore.

Condividi:

Lascia un commento

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.