Sieben: As They Should Sound

0
Condividi:

Ver Sacrum Avevamo lasciato Matt Howden / Sieben dopo un disco assolutamente mediocre e di transizione uscito un annetto e mezzo fa. Questo periodo a quanto pare continua tutt’ora, dato che questa nuova uscita discografica è un best-off formato da pezzi riveduti e corretti appositamente per questa uscita, come sempre con il solo ausilio di voce e violino. La situazione in cui si trova la “creatura” Sieben non dev’essere facile. Da un lato riproporre per l’ennesima volta lo stesso modello di canzone rischia di annoiare l’ascoltatore, dall’altro nell’esplorare vie poco consone si rischiano risultati poco lusinghieri, come nel precedente Desire Rites. In pratica, uno stallo. E Howden cerca di temporeggiare, uscendo nel giro di poco tempo con il live insieme ai Faun (del 2008), questa raccolta e l’esperimento di The Matter Of Britain. Senza dubbio As They Should Sound è un ottimo album da cui partire se non si conosce bene la discografia di Sieben, ma per tutti gli altri è bene tenere a mente che le differenze con le versioni originali non sono poi tante. O perlomeno non così tante da giustificare l’acquisto.

TagsSieben
Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.