Noorglo: Hard body music

0
Condividi:

Ver Sacrum Se siete abituali frequentatori di extreme-parties, e in particolare delle serate Decadence che si svolgono regolarmente in quel di Bologna, allora avrete senz’altro avuto modo di vedere in azione Noorglo, noto dj ma anche musicista e produttore attivo già da una decina d’anni. Di solito i suoi set sono una vera mazzata, per cui mi aspettavo che il suo primo full-lenght fosse un assemblaggio di beats ultra-martellanti che non danno scampo dall’inizio alla fine, invece Hard body music è un lavoro eclettico e mutevole, ma anche coeso e ricco di personalità. Al suo interno troverete pezzi in bilico tra atmospheric-ambient e noise (“Resonance”, “Scoz.E2”), episodi più sperimentali e dinamici come “Oph.rmx”, “Waratah” e “Lashes”, ma anche diverse tracce perfette per fare un po’ di sana hard-techno-dancing, vedi ad esempio l’ottima “Arena” (vero tormentone ipnotico e dalla struttura geometrica, da consigliare a tutti quei dj che vogliono proporre alla loro audience sonorità moderne, annichilenti e non scontate!) o le altrettanto valide “Hyerarchy”, “Concrete flesh” e “Bedroom corrosion”. Noorglo non si è certo risparmiato in fase compositiva, curando nei minimi dettagli ogni singolo elemento che caratterizza i suoi brani, e i risultati di tanto lavoro non mancano perché l’album riesce a intrigare e convincere fin dal primo ascolto…

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.