Sex Chair Provider: Half season's pleasures

0
Condividi:

Ver Sacrum Chi mi legge da anni, sempre ammesso che ci sia o ci sia stato qualcuno disposto a sprecar tempo tenendo dietro alle mie cazzate, è al corrente della stima smisurata che nutro nei confronti di Chants Of Maldoror e di Human Disease, i lavori dei quali ho sovente descritto. Posto che per questi ultimi dobbiamo coniugare al passato, avendo deciso di abbandonare la disputa, i Sex Chair Provider possono rappresentarne la degna continuazione, alla luce di quanto fattoci ascoltare tra le tracce di Half season’s pleasures. Dicono che le mezze stagioni non esistono più, ma “Honey rider”, “Titans spit to sirens” e le altre compagne d’avventura indicano il contrario, ci sono eccome, e che piacere, sempre parafrasando il titolo, ci concedono! Dagli HD provengono il cantore Lien ed il batterista Mantis, David M. dei CoM offre il suo basso pulsante, ed è piacere puro per i padiglioni auricolari, quanto presentatoci, sintetizzando il meglio della produzione di entrambe le band in tracce di sicuro impatto e di squisita eleganza. Se c’è un futuro per il death-rock (e se questo termine ancora un senso lo conserva), esso passa direttamente attraverso “Out of my smile” e la svelta “Out of my smile”, col cantato enfatico a dare anima ad un corpo sonoro maturo e pronto per future sfide da affrontare a viso aperto. Eccellente la grafica, per un’opera che davvero nulla al caso lascia. Disco del mese, anche in virtù della capacità di sintesi dimostrata dai suoi autori (cinque pezzi sono più che sufficienti, garantendo qualità omogenea; nessuna caduta di tono si riscontra, pure la produzione è all’altezza di un ciddì solo nominalmente auto-prodotto).

Per informazioni: www.myspace.com/sexchairprovider
Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.