L'Ensemble Deux et Compagnie: Pelerinage

0
Condividi:

Ver Sacrum Con questa pubblicazione, la statunitense Fossil Dungeon entra di fatto in un ambito, tutto sommato, per lei nuovo, cioè quello della musica medievale “seria”, ossia quella eseguita da musicisti ad essa dedicati e che la suonano secondo canoni filologicamente tracciati: in effetti numerosi dei gruppi afferenti all’etichetta fanno riferimento, più o meno assennatamente, alla musica antica, principalmente a quella medievale; col tempo i fratelli Riddick sembrano aver aumentato il loro interesse verso esecuzioni più credibili, come dimostra il notevole miglioramento che c’è stato nel loro progetto The Soil Bleeds Black. Questo ensemble anglo francese è costituito da otto elementi, quasi tutti polistrumentisti e cantanti, dediti a musica corale e strumentale dal Medio Evo ai giorni nostri; in questo CD, tratto dalla registrazione di un concerto tenuto presso la chiesa romanica di Notre-Dame a Courcôme, si concentra in particolare sulla musica medievale e rinascimentale, non disdegnando in ogni caso qualche riferimento al primo barocco, come negli ultimi brani (bellissimo il “Trio en petits mouvements” per violino, violoncello e clavicembalo di Alessandro Strabella). Inutile dire che si tratta di un’opera assolutamente interessante per gli amanti della musica antica, grazie all’ottima esecuzione dei musicisti coinvolti. I brani tratti dal Libre Vermell sono indubbiamente meno “spettacolari” di quelli eseguiti, ad esempio, dalla Sarband, ma non per questo meno degni di interesse; questa minore spettacolarità, purtroppo, farà si che meno persone si avvicineranno a quest’opera ma, ci tengo a dirlo, sarà un peccato, perché è un’opera di ottimo spessore.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.