Aa.Vv.: Keep the fire burning

0
Condividi:

Ver Sacrum I Vigili del Fuoco se ne stiano tranquilli, questo è un fochetto innoquo! Dieci anni e cento realizzazioni una più, una meno, mica male per una label piccolina come la Equinoxe, sopra tutto in tempi di download selvaggio, di file sharing etc. etc. Ma questa raccolta non brilla pur troppo per intensità della proposta, essendo troppi, ma proprio troppi gli episodi trascurabili. Nemmeno la formula del super-ospite (eh, Sanremo docet!) riesce a sollevare le sorti della rassegna, e così ci troviamo a salvare il trio inziale Luceed (ovvero gli ex-Pronoian Made), Silvery e Reptyle (anche se il goth rock proposto da questi insiemi mostra decisamente la corda), The Sundial che sembrano una versione acustica dei Gene Love Jezebel, ovviamente i padroni di casa The House of Usher (“Leave” manipolata dagli In Strict Confidence mi piace!), i May-fly ed i Re:Legion (ma nessuno fa gridare al miracolo). Come detto, ci sono pure degli apporti esterni, peperò Wynardtage e Davantage non incidono più di tanto. De-so-lan-ti i Violet, gruppo alle prese con una stasi creativa preoccupante (“Orfeo” è la peggiore del lotto, da pianto!). Nella sfida le chitarre vincono sui synths, quindi la vecchia Equinoxe ha al meglio sulla figlia E-Noxe. Il futuro? Ancora una volte nelle mani di The House of Usher…

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.