Ver Sacrum Sono sempre più numerose le band che acquistano notorietà (e in un certo senso pure credibilità) grazie a MySpace, e sono anche di più quelle che, avendo perso la speranza di attirare l’interesse di qualche etichetta discografica, hanno deciso di rimboccarsi le maniche e fare tutto da sole. Gli americani Get Scared, ad esempio, si stanno auto-promuovendo in maniera massiccia già da un po’ e hanno finalmente raggiunto il traguardo della pubblicazione (in forma digitale, s’intende…) di un EP, disponibile da agosto in tutti i più conosciuti online stores. Ascoltando i sei pezzi inclusi c’è da chiedersi come mai nessuna label abbia ancora dato loro una possibilità, perché i nostri sembrano il classico gruppo fatto apposta per far impazzire orde di ragazzini emo, non solo per il look accattivante (delle serie “piastra e make-up a go go”…), ma anche e soprattutto per le canzoni capaci di far breccia fin dal primo ascolto. Per essere una release di questo tipo la produzione è davvero buona, difatti ogni elemento che caratterizza i brani è esaltato nella giusta maniera, vedi il dinamismo di certi passaggi e il buon bilanciamento tra aggressività e melodia. In canzoni come “You are what you are”, “If only she knew voodoo like I do” e “The finer things” tutto funziona alla perfezione: le vocals sono quanto mai varie e intriganti, i riff giustamente complicati e le ritmiche sempre piuttosto serrate, ma a tutto ciò si aggiunge quel pizzico di elettronica che “rifinisce” l’intero prodotto, conferendogli ancora più spessore. I fan di The Used e Escape The Fate sono avvisati: da ora in poi avranno dei nuovi dei a cui rendere doveroso omaggio…