Helena Espvall & Masaki Batoh: Overloaded Ark

0
Condividi:

Ver Sacrum Pensavo che la collaborazione dell’anno scorso tra Helena Espvall (Espers, Anahita) e Masaki Batoh (Ghost) fosse un’uscita estemporanea, invece eccoli qui con un secondo capitolo discografico. Disco meno immediato del precedente, mancano le ballate di folk delicato e fiabesco a corollario delle sperimentazioni del duo, ma è solo lasciandosi avvolgere dalla profondità dei suoni che si apprezza appieno quest’album capace di coniugare avanguardia e tradizione. L’apertura è delegata a una versione del salterello, per poi sfociare negli undici minuti di “Overloaded Ark”, dove la chitarra di Batoh e il violoncello della Espvall si rincorrono, dispersi tra sibili elettronici, percussioni ed effetti fino al finale da cardiopalma. Il peso dei Ghost si fa sentire, tuttavia quello che alla fine resta di più è l’impressione di un album basato maggiormente sull’improvvisazione che sulle canzoni. Bisogna attendere la quarta traccia, “Sueño Con Serpientes”, per sentire un cantato, ma è una delle pochissime eccezioni di questo disco, che resta un graditissimo ritorno, tuttavia continuo a preferire l’esordio del duo.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.