Perfidious Words: Feel like me

0
Condividi:

Ver Sacrum Se avessi ascoltato le canzoni che compongono questo album senza conoscere il nome degli interpreti, avrei pensato a dei nuovi brani dei Depeche Mode, tanto è pesante l’influenza della band inglese nel sound dei Perfidious Words ed impressionante è la somiglianza della voce di Lars con quella di Dave Gahan! Date queste imprescindibili coordinate, è ben chiaro cosa attendersi da Feel like me, album che segna il ritorno dei Perfidious Words dopo ben 6 anni di silenzio. Undici tracce di elettro-pop indubbiamente ben confezionate (del resto di tempo se ne sono presi parecchio), che spaziano tra episodi piu’ dinamici (“My body’s need”, “Take me back”, “Hear me calling”) e altri maggiormente introspettivi (“Somehow”, “Mirror”, “Stay”) per un prodotto dall’impeccabile produzione (suoni ed arrangiamenti sono veramenti ottimi) che, se da un lato sancisce il ruolo di primo piano del duo tedesco all’interno del panorama synth-pop, al tempo stesso trova proprio in questa smaccata somiglianza coi Depeche Mode il loro piu’ evidente limite.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.