Eigensinn: Die wahrheit

0
Condividi:

Ver Sacrum Leggendo le note biografiche degli Eigensinn, e notando che venivano in qualche modo associati alla scena gothic metal, ho avuto il timore che il quartetto tedesco capitanato dalla vocalist Nemesis fosse l’ennesimo clone di cui nessuno sentiva la mancanza, ma per fortuna l’ascolto del loro debut ha subito fugato ogni mio dubbio e non si è rivelato noioso come avrei creduto. A scanso di equivoci va detto che la band non è fenomenale, la qualità dei brani è variabile e il songwriting decisamente da perfezionare, ma almeno i ragazzi di Stoccarda hanno evitato di proporre le solite soluzioni trite e ritrite, dedicandosi a sonorità grintose e d’impatto alle quali si abbinano vocals altrettanto “energiche” e d’effetto, ma allo stesso tempo piuttosto raffinate ed eleganti. Senz’altro l’efficacia del disco è stata molto ridotta in fase di produzione, visto che il sound non è ben valorizzato e certe ingenuità potevano essere evitate, ma in linea generale l’alternative-gothic-metal degli Eigensinn si lascia abbastanza apprezzare e fa presagire che, per loro, un futuro nel music biz potrebbe anche esserci…

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.