Krystal System: Underground: Voodoo Night Sessions

0
Condividi:

Ver Sacrum Giusto un anno fa, i Krystal System pubblicavano il loro album d’esordio, Underground ed ora tornano con questo EP, in cui offrono una rilettura, espressamente concepita per il dancefloor, di cinque brani inclusi nell’album e due nuove cover di “Master and servant” dei Depeche Mode (le note dell’Alfa Matrix ci tengono ad informarci che la cover originale è stata votata -ma da chi?- come la migliore tra quelle presenti nella pessima compilation che l’etichetta belga ha tributato ai Depeche Mode). Il duo parigino formato da Bonnie (voce e chitarre) e N°7 (voce e synth) sciorina un sound “elettro-industrial” che sta trovando sempre piu’ adepti sulla scena e che quindi potrebbe compiacere i fans di bands come Angelspit, I:Scintilla, ecc…Una miscela di rock-industrial-techno-ebm che sarà anche alla moda ma che personalmente mi lascia alquanto indifferente; se però queste note vi hanno comunque incuriosito e volete un disco dei Krystal System, meglio partire dall’album Underground.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.