MAV: Enter EP

0
Condividi:

Ver Sacrum Mi assumo qualsisia responsabilità, è cagionato dal rimbambimento senile del sottoscritto il deprecabile ritardo col quale riporto le mie modeste considerazioni sull’opera che sottopongo alla vostra rispettabile attenzione. Meritano i MAV i riconoscimenti ottenuti (leggasi l’ingresso nella Top 10 della DAC), anche se sicuramente “Enter” risulta disco ancora a tratti acerbo. Ma il dark proposto dal quartetto italiano è genuino e fresco, con dei bei pezzi come l’opener “Akynetik”, come la cupa “Lamento” che la segue, e citerei pure “Insana insonnia”, “Il crepuscolo della coscienza” ed “In my brain” per non recar torto a queste positive testimonianze della competenza di coloro che le eseguono. Echi di Clan Of Xymox si mescolano a rimandi curiani, le chitarre taglienti di Federico s’intersecano colla batteria di Alfredo ed il basso del cantante Deneb, le tastiere di Francesco intrecciano i sottili fili di brina ricamando queste canzoni semplici, essenziali, ma gradevolissime. Giudizio senza dubbio positivo, senza scuse ne’ ulteriori dilazioni.

TagsMAV
Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.