Stone Breath: The Shepherdess and the Bone-White Bird

0
Condividi:

Ver Sacrum Timothy Renner aveva messo in pausa il suo moniker più famoso nel 2006 per dedicarsi ad altri progetti, ma negli ultimi mesi ha deciso di rimettere in moto la macchina Stone Breath, dapprima con le dovute ristampe del materiale non più disponibile, poi con questo ritrovato nuovo disco. In realtà sembra che non sia successo nulla, dato che il discorso prosegue da dove era stato interrotto. Renner sguazza in un folk paludoso e profondamente ancorato alla tradizione americana più povera e rurale, infarcendolo di visioni mistiche e di un senso di imminente catastrofe. Chitarra e banjo sono i due strumenti portatori del messaggio di Timothy, che da buon “Revelator” è lì a indicarci la via, dall’alto dei venti minuti di “The Shepherdess of the Fiery Wheel”. Va bene, “A Silver Thread To Weave The Seasons” era un’altra cosa, ma questo ritorno è più che gradito. Se vi ritrovate in una pianura americana, attorno a un falò, probabilmente è la musica di Stone Breath quella che vi capiterà di ascoltare. Consigliato.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.