Shiv-r: Hold my hand

0
Condividi:

Ver Sacrum Esordio su Infacted per Shiv-r, duo australiano composto da Pete Crane (aka Virul3nt) e Lee Bulig (aka Kong); i due non sono comunque novellini della scena elettro, ma anzi vantano già diverse esperienze nel settore (il primo fa parte dei Crystalline Effect, mentre il secondo è titolare del progetto Stark). Creato tra Londra e Bangkok, città dove i due vivono, Hold my hand propone elettro-industrial decisamente “club-oriented”, caratterizzata da un alone oscuro e perverso che ammanta quasi tutte le tracce di questo disco e che, oltre che nella musica, trova espressione anche nell’immagine della band. “Parasite” (già edita come singolo nel 2008) è il brano di punta del disco, un tormentone che promette di spopolare nei clubs, ma non da meno sono buona parte dei pezzi di questo album, che certamente non inventa nulla di nuovo, ma che va a costituire un non disprezzabile tassello nel panorama delle pubblicazioni elettro-industrial di questo 2010.

TagsShiv-r
Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.