Re:Legion: State of mind

0
Condividi:

Ver Sacrum State of mind è il secondo album per i Re:Legion, duo che avevamo conosciuto un paio di anni fa grazie al precedente 13 Seconds. Martin ed Olli proseguono sulla strada di un elettro-sound che trova nei VNV Nation e nel future-pop il principale punto di riferimento, anche se, come potete immaginare, tra i Re:Legion ed i “maestri” c’è un abisso! State of mind consta di dodici tracce generalmente caratterizzate da un alto numero di BPM e da buone linee melodiche; niente di trascendentale per carità, ma indubbiamente pezzi come “Restless”, “The golden years”, “Sick and destroyed” e “Trance:Formation” riescono nel loro scopo, che è principalmente quello di far ballare. Ciò che ancora (come nel primo disco) non mi convince, sono la voce e testi francamente mediocri. Gradevole me non certo imprescindibile, State of mind è consigliabile sopratutto a chi già aveva apprezzato il primo disco del duo tedesco.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.