Spectra Paris: License to kill

0
Condividi:

A tre anni dal pregevole album d’esordio Dead Models Society, Elena Alice Fossi torna ad indossare i panni di Spectra Paris per questo nuovo, License to kill.  Come si evince dal titolo dell’album e da buona parte dei suoi brani, il disco è influenzato dal cinema ed in particolare dai film dedicati all’agente segreto 007 (“Aston Martin DBS”, “007 Gold” ed ovviamente, la title-track), ma non mancano riferimenti più o meno espliciti ad altri film famosi in titoli come “Lost Highway Voices”, “A Clockwork London” e “Carrie Satan”. Quest’ultima, con “License to kill” rappresenta uno dei migliori momenti di un disco contraddistinto da atmosfere elettro-dark decisamente sensuali (si vedano anche le foto del booklet) e fascinose. La sempre ottima interpretazione vocale della Fossi è supportata da musiche accattivanti e convincenti, tanto nei momenti più ritmati quanto negli episodi più introspettivi (“Phantom’s Theme”), per un album che ribadisce i giudizi positivi che avevano accolto il suo predecessore e conferma il talento compositivo della Fossi e delle sue compagne d’avventura.  Tra le sei tracce del dvd segnalo tre brani (tratti dal precedente album) eseguiti negli studi di Odeon TV.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.