My Life With The Thrill Kill Kult: Sinister Whisperz - The Wax Trax! Years (1987-1991)

0
Condividi:

Groovie Mann e Buzz Mc Coy hanno deciso di togliere un po’ di polvere e ragnatele dai pezzi storici del loro gruppo. Nasce cosi Sinister Whisperz, una raccolta di vecchi brani dei Thrill Kill Kult qui presentati in nuove versioni remix. E’ interessante confrontare quest’opera con il “best of” ufficiale del gruppo, ovvero quel The Be(a)st of TKK uscito nel 2004, con cui condivide alcuni dei brani in scaletta (esattamente “Do U Fear… For Your Child?”, “And This Is What The Devil Does”, “A Daisy Chain 4 Satan”, “‘Cuz It’s Hot”, “Kooler Than Jesus”). Infatti ad un primo ascolto mi era sembrato che in questo nuovo lavoro i Thrill Kill Kult avessero pesantemente stravolto gli originali, facendoli virare ancora di più verso le atmosfere industrial-lounge, se mi perdonate il neologismo, degli ultimi lavori. Soprattutto mi era sembrata evidente una certa tendenza ipertrofica negli arrangiamenti, un voler aggiungere strati su strati sonori ai brani, una marea di campionamenti che producono alla fine un risultato anche stucchevole. Curiosamente andando a riascoltare le vecchie versioni dei pezzi appare evidente che la differenza principale non è tanto nella costruzione musicale in sé quanto negli anni che sono passati tra le registrazioni! Gli originali di 20 anni fa suonano necessariamente più grezzi e sporchi ma paradossalmente più interessanti delle versioni ripulite presentate in Sinister Whisperz. Certo la tendenza attuale della band di agire sugli arrangiamenti con la mano pesante (per quantità di suoni) e cuor leggero (per scelte musicali) si fa qui notare in più di un episodio, in particolare nelle riletture di “Kooler Than Jesus” nonché della storica “A Daisy Chain 4 Satan” che nel “4 Ever & Ever Mix” perde un po’ del suo particolarissimo appeal gotico originario. Non sorprende quindi che il brano più interessante della scaletta sia “Satana Rising”, un inedito del periodo pubblicato per la prima volta in questa compilation. Per i completisti della band il CD presenta un’interessante “limited edition” piena di gadget, inclusa una registrazione dal vivo del 1990. Chi invece è appassionato dell’indus-rock americano e vuole avere qualcosa anche dei Thril Kill Kult questo CD può essere un’alternativa al “best of” di cui sopra. Tutti gli altri invece possono sopravvivere benissimo alla mancanza di Sinister Whisperz nella propria collezione di CD.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.