Nachtmahr: Semper Fidelis

0
Condividi:

Terzo full-lenght nel giro di tre anni per Nachtmahr, il progetto di Thomas Rainer sempre più lanciato alla conquista dei dancefloors.
Semper Fidelis non si discosta particolarmente dai lavori precedenti, tanto per lo stile musicale (le sue undici tracce sono contraddistinte dai consueti beats pompatissimi ad uso e consumo dei frequentatori dei clubs elettro-industrial), quanto per l’aspetto visuale del concept, volutamente provocatorio. Va comunque rilevato che in alcuni brani si cerca di sviluppare maggiormente l’aspetto “melodico” (virgolette d’obbligo, ovviamente) per un cantato che, negli episodi in questione (“Wir schreiben Geschighte”, “Rise and fall” e sopratutto, “Can you feel the beat?”) non può non rimandare a Combichrist. Per il resto, spazio a brani esclusivamente strumentali che pur non brillando per originalità risultano innegabilmente accattivanti e trascinanti (“Massiv”, “Tanz Major!”, “Trockenficken”, ecc…); alla resa dei conti Nachtmahr non delude le attese dei suoi fans e mantiene le promesse, risultando al momento uno dei più convincenti esponenti del genere.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.