In The Nursery: Blind Sound

0
Condividi:

Il 2011 sarà un anno speciale per gli In The Nursery: segna infatti il trentesimo anniversario della prima esibizione dei gemelli Humberstone (Sheffield Art College, Giugno 1981) ed è l’anno del loro cinquantesimo compleanno; per celebrare tutto ciò, gli In The Nursery hanno realizzato Blind Sound (in uscita il 25 Aprile), nuovo capitolo della loro ormai sterminata discografia ed ennesimo gioiello di musica epica che va oltre il tempo e le mode. Il disco è articolato in dieci tracce e si apre in maniera magistrale con “Artisans of Civilisation” e “Past Glory”, due dei migliori brani del disco, pezzi in cui la “marching snare drum” di Dave Electrik (lui e Dolores Marguerite C. supportano ancora una volta il lavoro di Nigel e Clive, con l’ausilio di altri quattro musicisti, uno dei quali risponde al nome di Matt Howden, che si occupano di archi e fiati) è in bella evidenza, per due brani ottimi, nell’inconfondibile stile percussivo di In The Nursery. La title-track e “Crepuscole” mettono ancora in risalto le percussioni e la seconda è appannaggio della voce di Dolores. “Trial by error” è crepuscolare e malinconica, caratterizzata dal suono del violino; “Coloured silence” è un delicato brano strumentale anch’esso imperniato sugli strumenti ad arco. Si continua a viaggiare su sentieri più “pacati” rispetto al fragoroso inizio anche con la successiva “Lectern”, comunque altro ottimo momento del disco; “Crave” torna a far rullare la “marching snare drum”, in simbiosi con un ispiratissimo violino ad introdurre la sensuale voce di Dolores, a cui fanno da controcanto Nigel e Clive, per un altro dei brani di punta dell’album. “Resonate” è anch’essa affidata a Dolores e cantata in francese; chiude il disco “Overtone”, breve brano strumentale che nulla aggiunge al valore di un disco al solito ottimo. Per tutti coloro che amano la musica degli In The Nursery, Blind Sound è un capitolo impedibile, ennesimo tassello di di una discografia che ci ha regalato diversi capolavori; musica con la “M” maiuscola, forgiata da due grandi artisti. Buon compleanno ai gemelli Humberstone!

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.