Project Pitchfork: First Anthology

0
Condividi:

Vent’anni fa, la pubblicazione del mcd Psychic Torture e del successivo album Dyhani, davano il via alla straordinaria carriera dei Project Pitchfork, una delle più longeve bands della scena elettro-dark, ancora oggi sulla cresta dell’onda, come dimostrato lo scorso anno con la pubblicazione dell’ottimo Continuum Ride. Per la band di Peter Spilles è quindi tempo di celebrazioni, ed ecco First Anthology, doppio album che include alcuni dei migliori brani realizzati dalla band di Amburgo nei primi dieci anni di carriera: 31 pezzi (tra i quali la nuova, inedita, “Burning”) che hanno fatto la storia dell’elettro-dark. Alcuni brani sono stati rimasterizzati, mentre altri vengono proposti in versioni leggermente diverse dalle originali, in una carrellata di hits che include la leggendaria “K.N.K.A.” (manifesto dell’impegno ecologista che da sempre contraddistingue i Pitchfork), “Carrion”, “Timekiller”, “Conjure”, “Souls”, “The Island”, “God wrote”, “Io”, ecc…. per quella che è una raccolta imperdibile per ogni fan della band tedeca ed un ottimo punto di partenza per le nuove generazioni che magari non conoscono bene la discografia di questa band fondamentale. First Anthology è disponibile anche in “limited edition” (2.000 copie) , digipack ad 8 pannelli in formato 7″ con allegato un booklet di 64 pagine con foto inedite e la biografia della band (testo in tedesco ed inglese).

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.