ohGr: unDeveloped

0
Condividi:

Mentre tutti aspettavano il nuovo album degli Skinny Puppy ha colto quasi di sorpresa questo ritorno di ohGr, la creatura di Nivek Ogre – che dei “puppies” è il front-man – e Mark Walk, stretto sodale nelle recenti produzioni dello storico combo canadese. unDeveloped è decisamente una gradita sorpresa, un riuscito melange di sonorità rock-industrial ed elettronica, il tutto arrangiato in salsa “alternative”. Decisamente in primo piano nei pezzi dell’album sono le melodie, che rendono l’ascolto del CD piuttosto facile. Il suono infatti, nonostante la matrice industriale risulta essere abbastanza “leggero” all’ascolto, tanto da non rendere inimmaginabile la diffusione delle canzoni di unDeveloped nelle radio americane, se non fosse che portano titoli come “Pissage”, “Screw me” o che ripetano nel ritornello “Who do I have to fuck?”. Quando si parla di “leggerezza” e “facilità” dell’album ovviamente uno deve far sempre presente che si sta parlando di un’opera di un membro degli Skinny Puppy e quindi si tratta di un concetto decisamente relativo. D’altra parte Ogre per questo suo quasi omonimo progetto solista (di cui unDeveloped è il quarto episodio) ha sempre prodotto dei suoni moderni e “radiofonici”, mai particolarmente ostici. La qualità dei pezzi qui presenti è decisamente alta e mai sono presenti dei cedimenti. Dal punto di vista delle sonorità l’album è abbastanza vario: molto spazio è dedicato ad atmosfere rock-indus (“101”, “Crash” e “Pissage”) ma non mancano incursioni nei suoni electro (“Comedown” e la bellissima “Collidoskope”) o addirittura synth-pop (“Bellew”). In questo 2011 finora decisamente anonimo unDeveloped spicca imbattuto al picco della mia playlist parziale dei dischi dell’anno. Consigliato.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.