Kirlian Camera: Ghloir Ar An Oiche

0
Condividi:

Dopo le due ottime compilation retrospettive Odyssey Europa e Not of this world, realizzate rispettivamente da Out of Line e Trisol, i Kirlian Camera tornano con Ghloir Ar An Oiche, nuovo singolo (disponibile anche in vinile) dal titolo in gaelico, ad anticipare il loro prossimo album. “Nightglory” è un brano che, al primo ascolto, potrebbe spiazzare alcuni: il refrain ha una linea melodica decisamente “pop”, ma a ben guardare questa non è una novità assoluta per i Kirlian Camera, anzi, idealmente potrebbe rimandare ai brani realizzati a metà anni ’80 (“Edges” ed “Ocean”) quando i nostri apparvero anche sui palchi del Festivalbar! Pur in un contesto quindi decisamente più mainstream rispetto alla maggior parte della loro produzione, “Nightglory” ha comunque tutti i crismi di un brano “alla Kirlian Camera”, dai synth epici e pomposi ai robusti inserti di chitarra elettrica, sino alla solita superba interpretazione vocale di Elena Fossi. Tracklist completata da una nuova, buona, versione di “After Winter” (brano la cui versione originale appare nel mcd Drifting, anno di grazia 1998), una versione solo per piano e voce di “Nightglory” e la strumentale “I gave you wings, I gave you death”. Singolo a mio avviso buono anche se certamente non annoverabile tra le loro migliori releases; aspettiamo comunque fiduciosi il full-lenght.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.