Faz Waltz: Life on the moon

1
Condividi:

Oh mio Dio! Ma cosa hanno combinato Faz La Rocca ed i suoi affiliati? Ecco il mio disco dell’anno, definitivo! Sì, perché Life on the moon è glam rock nella sua più pura essenza, un estratto meraviglioso di quanto prodotto nel triennio ’71-’73, mese più o mese meno, ed io non riesco più ad estrarlo dal lettore-ciddì! “Love Limousine” esplode con tutta la sua esuberante carica giuovanilistica, “What is the word”, “Get on down”, “Lucky man” e la bellissima “Marble eyes” (songwriting di finissima grana dorata rimasta sul fondo del crogiuolo ove sono state coniate queste dodici canzoni) potrebbero indurre Todd Haynes a prendere in seria considerazione l’eventualità di un sequel di “Velvet Goldmine”, “Nice bomb” rivernicia i fasti che furono di Slade e Sweet, tutta ritornelli, ammiccamenti, boa di struzzo e luccichii, mentre la title-track si risolve in una boweiana ballatona dolceamara! Ma non c’è mollezza indolente, in queste dodici tracce emerge a tratti l’anima più autentica del rock’n’roll, con spruzzate di garage,  venature beatlesiane (come in “Never let you go”) e vigorose impennate degne del repertorio dei Queen, che i Faz Waltz propongono con una risolutezza che lascia trasparire la loro adorazione per un’epoca assolutamente unica ed irripetibile (esempio magistrale “I long for your love”). Life on the moon ovvero… Life on mars? Disco dell’anno… yeah, yeah, yeah!

Per informazioni: www.fazwaltz.com
Web: http://www.rocketmanrecords.com
Condividi:

1 comment

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.