Dei Life of Sodom ci siamo occupati sporadicamente su Ver Sacrum, visto che il gruppo americano, attivo da oltre 20 anni, ci manda regolarmente i suoi promo, che a dire la verità non ci hanno mai veramente esaltato. Stavolta bisogna invece dire che la band ha davvero azzeccato la canzone che dà il titolo a questo EP e che viene qui riproposta in tre versioni. “The Hollow and Haunted House” è la storia di una casa misteriosa e inquietante vista dagli occhi di un bambino, un tema che sicuramente rimanda all’immaginario un po’ gotico e un po’ naive di Tim Burton. I suoni ricordano da una parte certa indie americana (alla Calexico per intenderci) con un approccio però molto asciutto, minimale e oscuro, e dall’altra la dark wave inglese dei primissimi anni ’80. Non è un capolavoro ma si tratta davvero di una canzone gradevolissima. Un po’ inutili sono le sue due ripetizioni presenti nel CD, in particolare la versione strumentale, mentre l'”alternate version” (che ha come sottotitolo “In a woodshed”) è comunque molto carina. Visto che la musica dei Life of Sodom è presente su iTunes vale senz’altro la pena di acquistare (o quantomeno dare un ascolto) a questa “The Hollow and Haunted House”. La mia speranza è che la band riesca a tirar fuori un album intero con pezzi di tale livello.