Angelic Foe: Oppressed by the heavens

0
Condividi:

Ci sono casi in cui le presentazioni dei CD hanno l’effetto di spiazzare l’ascoltatore, preparandolo a qualcosa di diverso da ciò che poi ascolterà; questo, per quanto mi riguarda, è stato il caso di questi Angelic Foe, pubblicizzati come il progetto di Ann-Mari Thim, voce degli Arcana: di conseguenza sono rimasto spiazzato dalla matrice preminentemente folk di questo Oppressed by the heavens, che invece mi aspettavo più etereo e pomposo, con maggiori influenze medievali e neoclassiche. Qui, invece, la voce da soprano è normalmente relegata ad accompagnamento, e la presenza costante della chitarra acustica e delle percussioni rimanda ad atmosfere di folk nordico più che ad arie classicheggienti. Questo spiazzamento ha fatto sì che, ad un primo ascolto, il CD mi abbia lasciato leggermente perplesso; rendendomi conto che, però, si trattava di un problema mio più che della musica che stavo ascoltando, ho concesso agli Angelic Foe diversi altri ascolti e la cosa ha giovato: non posso dire che si tratti di un disco che mi ha cambiato la vita e nemmeno che mi abbia lasciato senza fiato, ma nel complesso si tratta di un ascolto piacevole. Credo non serva sottolineare le interessanti capacità vocali della cantante, mentre vale la pena sottolineare che la chitarra è molto più “suonata” di quanto non siamo abituati ad ascoltare in dischi di questo genere; gli arrangiamenti e le percussioni aggiungono calore all’impasto sonoro, che risulta essere, appunto, assimilabile ad un folk melodico di ampio respiro. Malgrado si tratti di un disco di piacevole ascolto, alla lunga si rivela un po’ monocorde e non posso nascondere che un po’ più di fantasia e di varietà avrebbero giovato.

Condividi:

Lascia un commento

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.