Kirlian Camera: Immortal

0
Condividi:

Dopo Nightglory, album non disprezzabile ma non del tutto convincente, sicuramente da considerare un episodio minore della gloriosa carriera dei Kirlian Camera – indubbiamente uno dei nomi storici dell’elettronica e della dark-wave italiana – esce Immortal, un mini cd che racchiude sei tracce. Il pezzo forte di questo cd, che i  fans dei Kirlian Camera non dovrebbero lasciarsi sfuggire, è la title-track, traccia proveniente da Nightglory e qui presentata in una versione estesa, un pezzo epico e molto convincente destinato a diventare un altro piccolo classico del gruppo con in evidenza la bella voce di Elena Alice Fossi. La seguente “Bros in NWO” vede la voce di Angelo Bergamini recitare su ritmi elettronici aspri e sperimentali mentre “1982” è una traccia strumentale nel tipico stile della band. Le successive “Sitchin A” e “Sitchin B” mostrano il lato sperimentale dei Kirlian Camera e rivelano l’influenza dei Corrieri Cosmici tedeschi – primi Tangerine Dream e Klaus Schulze – nel background musicale di Angelo Bergamini: si tratta di due brevi tracce sperimentali e astratte che evocano immagini desolate e spettrali di paesaggi e edifici abbandonati. Chiude un re-mix di “Immortal” di Blank. A questo punto non resta che attendere il prossimo album per vedere la direzione che intende prendere il gruppo.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.