Year Of No Light: Vampyr

0
Condividi:

Viene da Bordeaux questo gruppo, nato in ambito metal nell’ormai lontano 2001 e autore ormai di numerosi lavori: questo è il loro quarto album, e a questi vanno aggiunti diversi altri split e collaborazioni con progetti anche di una certa fama (ad esempio Nadja e Thisquietarmy). Nonostante la loro relativa anzianità, è la prima volta che mi capita di ascoltarne l’opera e, non posso nagarlo, questo Vampyr mi ha favorevolmente colpito fin dal primo ascolto. Se non ho capito male, la musica di questo CD non è di composizione recente, visto che credo si tratti di una colonna sonora che i nostri hanno composto per il film omonimo di Dreyer, del 1932, e che hanno eseguito dal vivo per la prima volta nel 2010; è però solo nel maggio scorso che è stato pubblicato, su doppio LP (per i collezionisti ci sono anche le verisoni in vinile grigio o bianco) più CD allegato. Già dalla formazione si può intuire che la proposta musicale degli Year Of No Light sarà alquanto atipica: tre chitarre e due batterie coadiuvate da tastiere (è un mellotron quello che sento fare capolino qua e là?) li posizionano più vicini a progetti post rock come i Godspeed You! Black Emperor che al classico gruppo metal, e l’ascolto di Vampyr conferma almeno in parte l’idea: ci troviamo proprio al crocicchio tra la produzione musicale del gruppo canadese, un doom lento e oscuro e musica ambient; perciò non si arriva all’esplosività distruttiva dei GY!BE né ad ascoltare un brano tipicamente metal, rimanendo sempre in una sorta di limbo e, almeno in questo caso, la cosa non solo non dispiace ma in qualche modo rappresenta la cifra stilistica dell’opera: l’ascoltatore rimane in tensione, in attesa che avvenga qualcosa che non avverrà mai o, magari, come un contagio, è già avvenuta senza che se ne rendesse conto. Una delle scoperte migliori di questi ultimi tempi e tra le cose più belle ascoltate di recente, che mi spingerà ad approfondire la conoscenza del gruppo con le loro opere precedenti.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.