Kirlian Camera

0
Condividi:

Kirlian Camera al M'era Luna 2013 - Foto di DJ Lovv

È sempre un piacere vedere gruppi italiani in concerto all’estero, tanto più se il gruppo in questione è una delle formazioni più conosciute ed apprezzate anche al di fuori dei confini nazionali, i Kirlian Camera. In occasione dell’edizione 2013 del M’Era Luna, festival che si tiene annualmente  ad Hildesheim in Germania, ho avuto la possibilità di rivedere dal vivo la band di Angelo Bergamini ed Elena Fossi. Ed a conti fatti, con mia grande soddisfazione, si è trattato di uno dei concerti migliori di questa edizione.

Seconda ed ultima giornata del festival densa di appuntamenti di rilievo, oltre alla band italiana si sono esibiti, tra gli altri, In The Nursery, Clan of Xymox, Front 242 e Front Line Assembly; al posto degli IAMX, la cui defezione era già stata preannunciata, hanno suonato gli Zeromancer.

Mi reco nell’hangar stage, uno dei due palchi del M’Era Luna – quello al chiuso – già con un certo anticipo in modo da godermi al meglio l’esibizione della band italiana, che non vedevo dal vivo dai tempi dall’uscita di Invisible Front e che ha dato recentemente alle stampe l’ultima fatica Black Summer Choirs.

I Kirlian Camera, in formazione a cinque, come di consueto si presentano sul palco con il volto coperto da passamontagna – che, come spesso accade, il solo Angelo Bergamini terrà per quasi tutto il concerto – per un intro che viene accolto dagli applausi del numeroso pubblico presente.

Dei concerti visti dei Kirlian, quello a questa edizione del M’Era Luna è probabilmente il migliore; location perfetta per la musica della band, una Elena Fossi davvero sopra le righe, bravissima nel cantare e nel tenere il palco e, dulcis in fundo, un pubblico veramente caloroso ed entusiasta. Aspetti, questi, che hanno reso questa esibizione in terra tedesca davvero imperdibile.

Tra i brani proposti è stato dato ovviamente spazio ad alcune canzoni dell’ultimo album, tra le quali un’ottima “Black August”, ma la band non poteva certo esimersi dall’eseguire songs tratte dai precedenti lavori: da brividi “Eclipse” e “Blue Room”, interpretate alla grande da Elena Fossi ed applauditissime. Non da meno “K-Pax”, da Invisible Front, con la singer ancora sugli scudi ed in grado di calamitare con la sua voce gli sguardi dei presenti. Nel corso del concerto c’è stato spazio anche per una cover, “Comfortably Numb” dei Pink Floyd, molto gradita ed applaudita dai presenti. “Heldenplatz”, eseguita nel bis, è pura magia…

Per concludere non posso che ringraziare i Kirlian Camera per la splendida performance e, dulcis in fundo, gli organizzatori del M’Era Luna, per un festival musicale che si conferma appuntamento di rilievo per moltissimi appassionati di musica alternativa.

Kirlian Camera al M'era Luna 2013 - Foto di DJ Lovv

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.