Egida Aurea: Live a Parigi

0
Condividi:

Esce per la SPQR, etichetta di culto di un certo underground italiano oscuro che recupera le sonorità del prog e del folk noir (Ballo delle Castagne, Hautville, The Green Man) un bel Live a Parigi degli Egida Aurea di Diego Banchero (leader anche del Segno del Comando, di cui è appena uscito “Il Volto verde”) registrato nel febbraio 2013. Gli Egida Aurea hanno alle spalle due full-lenght e un mini LP. L’ultimo e valido Derive è stato recensito dal sottoscritto sempre su Ver Sacrum. In realtà il materiale presentato in questo concerto è tratto quasi esclusivamente dal precedente “La Mia piccola guerra” con l’eccezione di “Praepotens Genuensium Praesidium” – breve traccia prog strumentale di Derive – e della malinconica Storia di una Rondine che proviene dall’eponimo album; c’è anche spazio per un “Russian Medley” che recupera le sonorità del folk popolare russo. Indubbiamente il contesto la cornice in cui hanno suonato gli Egida Aurea – un piccolo locale a Parigi, patria del decadentismo – è quanto di più adatto ad accogliere il folk-noir dalle tinte scure proposto dai genovesi in cui i testi – ricchi di pathos e poesia, profondi e mai banali – sono molto importanti. In un’atmosfera intima e calda gli Egida Aurea hanno così eseguito con passione piccoli classici del loro repertorio come “La mia piccola guerra”, “Epifania di una Chimera”,“Egida Aurea”, “Memorie di Gesta” e “Il Congedo” in cui è risaltata la bella voce di Carolina Cecchinato. Peccato solo non aver potuto ascoltare qualche traccia da Derive. Un bel dischetto in ogni caso che non esito a consigliare a tutti gli estimatori del gruppo ma anche a chi si volesse avvicinare gli Egida Aurea per la prima volta.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.