Siren’s Legacy: The kraken

0
Condividi:

Nell’affollato panorama del sympho-female-fronted-gothic-metal (e questa chi me la paga?) s’è creata una netta cesura fra chi è dotato di autentico talento (come gli Epica) e chi invece è solo un onesto mestierante. V’è anche chi, comunque, almeno s’ingegna a fornire all’ascoltatore (sempre più distratto dinanzi a troppa offerta) un valido motivo per non rimpiangere l’esborso determinato dall’acquisto di un CD (ammesso che ci sia ancora qualcuno che la musica la paga). I Siren’s Legacy (curioso che non molto tempo addietro abbia recensito i Siren’s Cry… le sirene non vanno mai fuori moda) s’affidano ad una cantante (Jennifer Thomé) che dimostra di possedere voce e talento, ed ad un costrutto armonico di buona fattura. I tedeschi sono bravi nel concepire una trama interessante (gli abissi marini e le creature che li popolano sono un tema che affascina sempre) ed a svilupparla lungo dodici tracce dinamiche e snelle, ove la tecnica palesata dal combo non finge da specchio ove rimirare le proprie grazie. La concorrenza agguerrita fa si che almeno chi ne possiede metta in campo l’ingegno, ed anche se qualche canzone pare inserita in scaletta proprio per smentire i buoni propositi del recensore, a conti fatti The kraken non delude, permettendoci di iscrivere i Siren’s Legacy nel novero delle promesse del genere. Con la speranza che poi vengano mantenute, che diamine!

Per informazioni: http://www.facebook.com/sSirensLegacy
Web: http://www.sirens-legacy.de
Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.