Lambwool: Vanish

0
Condividi:

I Lambwool, a distanza di 2 anni dal monumentale A Sky Through The Wall, fanno uscire, sempre per la OPN, un nuovo EP intitolato Vanish. Il gruppo di Cyril Laurent si era superato col precedente album creando delle raffinate e oscure atmosfere cinematiche. In questo nuovo lavoro troviamo le consuete ambientazioni debitrici dei mitici corrieri cosmici tedeschi e, in particolare, di Klaus Schulze e Tangerine Dream, nomi che in Francia hanno lasciato un’impronta non trascurabile se consideriamo anche un gruppo fondamentale come i Lightwave. L’Ep in questione contiene 4 tracce e vede la presenza degli ospiti Albane Geslain al violino e Margaux Laurent al piano. La copertina – bello l’artwork in cartoncino apribile – mostra un paesaggio brumoso e desolato che viene evocato dalla musica. La title-track ha un inizio triste e cosmico di una bellezza ultraterrena che vi condurrà verso lande sperdute e sconosciute. In “Twisted”, la seconda traccia, risplendono invece le sonorità decadenti del violino accompagnate dai consueti e sontuosi tappeti elettronici. Nella successiva “Closed Door” troviamo ancora cupe sonorità che uniscono musica cosmica e ambient. Chiude la metafisica e rarefatta “Farewell” che ha una parte finale epica ed emozionante in cui risplendono dei cori mistici; sembra davvero di trovarsi all’interno di una cattedrale su qualche pianeta sconosciuto durante la rappresentazione di un rituale alieno. Questo Vanish si rivela essere un cd di estremo valore da collezionare assolutamente. Non lasciatevelo scappare anche perchè si tratta di un’edizione limitata si sole 300 copie.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.