PK9: Anni di piombo

0
Condividi:

La piccola ma intraprendente etichetta francese Ciel Bleu et Petits Oiseaux – una label carbonara che produce solo cassette –  pubblica il ritorno – dopo più di 10 anni – dei PK9, un’oscura formazione italiana di industrial i cui membri sono tutti confluiti nei Satanismo Calibro 9, gruppo conosciuto da tutti i cultori della musica rituale e esoterica. Anni di piombo – questo il titolo del lavoro – è un’edizione ultra limitata, nella migliore tradizione industrial , a sole 23 copie che si presenta con una essenziale grafica in bianco e nero. La cassetta comprende solo 2 tracce intitolate, non molto fantasiosamente, “Lato Rosso” e “Lato Nero”. La musica proposta è senza compromessi: si possono ascoltare lunghi e monotoni loop minimali di power electronics che rievocano nomi storici come i Whitehouse di William Bennett e i Genocide Organ. Ma vengono in mente anche esperienze nostrane come i mitici Atrax Morgue del compianto Marco Corbelli, un gruppo che, a modo suo, ha fatto la storia del genere. Rispetto ai Satanismo calibro 9 manca la componente filosofica e magica che caratterizza i loro lavori ma questo non toglie niente alla spontaneità ruvida e dirompente di queste composizioni. In effetti quella che si ascolta è una proposta con un potenziale commerciale nullo ma che potrebbe interessare gli amanti del suono industrial primigenio. Sono sonorità che evocano cupi incubi metropolitani, in cui si possono vedere squallide periferie devastate dove tristi e grigi grattacieli e infernali macchinari caratterizzano il paesaggio. Sono scenari da incubo alla Eraserhead, il film culto di Davi Lynch. Un prodotto destinato – visto il formato e l’edizione limitata – ai fanatici e seguaci de genere.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.