Hau: Hau

0
Condividi:

Hau è un duo greco di cui, soprattutto qui da noi, si sa davvero poco: in attività dal 2012, quest’anno ha presentato il primo EP autoprodotto che porta il suo stesso nome. La musica di Hau è un curioso miscuglio di rock, noise e industrial, con forte incidenza della chitarra, percussioni forsennate e parte vocale ‘abrasiva’; di certo non è un ascolto né facile né tanto meno rilassante. Tuttavia lo sperimentalismo estremo ed il palese intento di sovvertire le formule  musicali tradizionali non possono non affascinare e colpiscono come, a suo tempo, sapevano farlo le creazioni di Scraping Foetus off the Wheel/Thirlwell. I brani dell’EP sono in tutto quattro e mentirei se dicessi che ognuno ha delle caratteristiche ben definite, anche perchè appaiono dominati da una tale spontaneità da sembrare quasi delle improvvisazioni dettate, più che dall’estro, dalla ricerca di soluzioni sonore le più audaci possibile. “Cunts  &  Needles”, per esempio, che considero uno dei pezzi più significativi, ha una struttura ritmica di impronta tribale, nel complesso abbastanza uniforme, ed è la sperimentazione vocale ad animare la scena, vibrante per il sottofondo elettronico praticamente continuo che dà un senso di straniante inquietudine. La conclusiva “Norma”, poi, ha passaggi talmente frenetici, carichi di rumori elettronici e non e definiti da un ritmo da cardiopalmo, da apparire addirittura delirante. Hau si può dunque definire un dischetto di natura un po’ particolare, ma se è vero cha fra genio e follia esiste un nesso non si può non pensare che forse qui una puntina di genio c’è e che i due vadano, d’ora in poi, tenuti d’occhio.

TagsHau
Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.